Menu

Vedendo un raggio di energia distruggere delle navi Wraith in orbita attorno al pianeta Proculus, Sheppard e la squadra decidono di investigare, credendo che si tratti di un arma degli Antichi, per di più alimentata da uno ZPM. Sul pianeta, popolato da gente estremamente pacifica, vengono condotti da Chaya Sar, suprema sacerdotessa della dea Athar.
Nel tentativo di convincere Chaya ad intercedere presso la dea perchè conceda asilo alla squadra Atlantis in caso di attacco, Sheppard promette alla ragazza un "Tour" di Atlantis. Alla base i timori dello scettico McKay vengono confermati, è chiaro che la ragazza non é solamente umana: è decisamente troppo sana fisicamente e riesce ad attivare un dispositivo solamente sfiorandolo.
Chaya rivela quindi a Sheppard (con cui nel frattempo a sviluppato una romantica amicizia) di essere lei stessa Athar, una degli Antichi, esiliata dalla sua gente per aver interferito con esseri inferiori. Dopo essere ascesa, Athar decise di rimanere sul suo pianeta d'origine, e per salvare gli umani del pianeta dai Wraith si trasformò lei stessa in un arma di pura energia. Per questo venne condannata dagli Antichi a proteggere in eterno il suo pianeta e la sua gente, solo ed esclusivamente la sua gente, per questo motivo é costretta a negare asilo alla squadra Atlantis.

Informazioni Aggiuntive

Un episodio lento e probabilmente eccessivamente dialogato nasconde una delle trame più interessanti di questa prima stagione. Ancora una volta la religione entra in gioco, tanto da sembrare l'elemento discriminante di ogni cultura incontrata: qualora qualcuno fosse credente di sicuro si ritroverebbe dalla parte sbagliata. L'incontro tra Chaya e McKay sembra testimoniare proprio questa credenza: da una parte l'intolleranza intellettuale di un ateo convinto (Rodney incarna benissimo una parte che potrebbe attribuirsi a Sartre), dall'altra la semplicità di una figura religiosa. Nella conclusione ogni cosa avrà il giusto peso: il metro di giudizio di McKay sarà utile nello svelare la vera identità della donna, ma renderà giustizia ad un modo di pensare che più si accosta alle domande ultime dell'uomo - come è testimoniato dall'interesse di Athar per le religioni della Terra - che al loro rifiuto. Del resto sin dalla serie originale, Stargate si è posto nell'ottica di un telefilm in cui i buoni sono quelli che salvano la libertà dei deboli assoggettati da falsi dèi. Mai però nessuno dei protagonisti delle serie (Daniel Jackson potrebbe rappresentarne però l'eccezione) si è preoccupato di coprire quel buco da loro lasciato: i cattivi non sono veri dèi, ma dunque Dio chi è?
Oltre a queste tematiche l'episodio ci mostra per la prima volta un Antico ancora in vita e solo parzialmente asceso. Questa è una novità interessante dal momento che potrebbe rivelarsi un utile aiuto per gli abitanti di Atlantis.

Dettagli

Titolo Originale Sanctuary
Titolo Italiano Asilo

 

EPISODI COLLEGATI

NAVI:

PERSONAGGI:

PIANETI:

RAZZE:

TECNOLOGIA:

VARIE:

CITAZIONI

McKay: Oh, mio Dio... è Kirk